Rissa nella movida salernitana: è collegata con quella di Santa Teresa? Proseguono le indagini

Gli uomini della Squadra Mobile di Salerno sono riusciti a dare un volto ed un nome ad alcuni dei protagonisti della rissa avvenuta nella movida salernitana, tra sabato e domenica, nel corso della quale sono stati esplosi anche due colpi con una pistola giocattolo nella centralissima via Roma. Non si tratta di minorenni e ad identificarli sono stati d’aiuto le immagini di videosorveglianza di alcune telecamere della zona ed anche delle testimonianze oltre all’ intensa e decisiva attività investigativa della Squadra Mobile.  Proprio le persone fermate dovranno spiegare il perché di quella violenza e anche attraverso le loro testimonianze si cercherà di individuare la persona che ha esploso i colpi di pistola, che seppur giocattolo, ha creato scompiglio e disagi nella movida salernitana e tra chi voleva semplicemente trascorrere un sabato sera con un po’ di riacquistata libertà.   Sabato notte, intorno all’una, quindi in pieno coprifuoco è avvenuta la lite e poi dopo schiaffi, spintoni ed inseguimenti qualcuno ha esploso i due colpi. Tra le ipotesi al vaglio anche la possibilità che la rissa avvenuta lo scorso weekend possa essere legata a quella verificatasi sulla spiaggia di Santa Teresa lo scorso 15 maggio.   Si sta cercando di capire se quello avvenuto negli ultimi giorni sia uno scontro “casuale” o invece una sorta di appuntamento programmato. Nell’altra rissa a spuntare durante la colluttazione un coltello che provocò il ferimento di due ragazzi.  Proseguono quindi le indagini della Squadra mobile, diretta dal vicequestore Marcello Castello e dal vicequestore Aniello Ingenito.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *