Antonello Paladino orgoglio del Vallo di Diano: riporta Lucio Dalla in Piazza Grande, la sua statua “parla” ed emoziona

Antonello Paladino ha magicamente catturato lo sguardo di Lucio Dalla, con quell’aria ironica e assorta, ma che è anche tanto altro insieme. Lo ha ritratto seduto, con lo sguardo rivolto alla casa natale, scatenando fortissime emozioni in chi guarda la sua splendida opera d’arte.

Adesso si: i giardini di Piazza Cavour a Bologna, la Piazza Grande dell’omonima canzone, sono il luogo in cui Lucio dimorerà per sempre, pronto ad accogliere chi vorrà fermarsi e sedersi accanto a lui a riposare, a pensare o a osservare. Come Lucio faceva in giro per la Città, raccogliendo frammenti di vita che diventavano poi, molto spesso, canzoni. Piazza Cavour custodirà per sempre il ricordo di Lucio Dalla, del suo legame con Bologna e dell’affetto che lo ha legato al cugino Lino Zaccanti che ha donato alla Città la statua opera dello scultore Antonello Paladino, originario di Sala Consilina “Oggi per me l’anima di Lucio rinasce e ama in questo corpo di bronzo -ha commentato emozionato Antonello- e forse il mistero dell’arte è poi questo: consentire la rinascita”. Nel nostro video-servizio le sue emozioni dell’artista valdianese, registrate poco dopo l’inaugurazione ufficiale della statua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *