La tragedia di Capri colpisce anche il Cilento. L’autista deceduto è originario di Sapri

La tragedia di Capri colpisce anche la città di Sapri. L’autista del minibus precipitato e deceduto sul colpo, Emanuele Melillo, di 33 anni è figlio di un cittadino saprese d’adozione, Nazzareno Melillo, conosciuto in città come uno degli ex dirigenti del Sapri Calcio degli anni d’oro. Emanuele era il terzo figlio avuto dal primo matrimonio del professionista originario di Napoli, che successivamente si è sposato con una saprese. Il minibus condotto dall’uomo è precipitato in un canale a ridosso della tettoia di un lido a Marina Grande.  28 sono le persone ferite nell’incidente, tra cui 4 in condizioni serie. Quelli più gravi sono i passeggeri del minibus. Due dei feriti, tra cui un bambino, sono stati trasferiti in elicottero a Napoli, rispettivamente nell’ospedale del Mare e al pediatrico Santobono. A provocare l’incidente, molto probabilmente, un malore che ha colpito il giovane Emanuele che meno di un mese fa aveva annunciato l’arrivo del suo secondogenito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *