A Pertosa intitolata l’Area Artigianale e Commerciale a Sandro Pertini

Si è tenuta la scorsa domenica la cerimonia per l’intitolazione dell’Area Artigianale e Commerciale (ex area industriale) di Pertosa a Sandro Pertini, partigiano e indimenticato Presidente della Repubblica. A seguito di un’opera di rimaneggiamento stradale, l’Amministrazione Comunale – con delibera di Giunta n. 68 del 16.07.2021 – ha inteso dedicare l’area artigianale e commerciale del Comune di Pertosa, ubicata in località Arnaci Soprano, a Sandro Pertini, il presidente della Repubblica più amato dagli italiani, figura storica sotto l’aspetto sia politico che istituzionale oltre ad essere un esempio carico di testimonianza per i giovani. “La cerimonia di intitolazione a Pertini, che si è svolta alla presenza anche del parroco Don Pasquale Lisa, ha incarnato il desiderio delle istituzioni di riconoscere ed onorare la memoria storica della nostra nazione – ha dichiarato il sindaco di Pertosa, Domenico Barba – Sandro Pertini è stato un uomo che oltre a dare lustro alla carica istituzionale più importante d’Italia l’ha avvicinata, come nessun altro, al popolo, alla gente”.  Partigiano, giornalista, medaglia d’oro alla resistenza, membro dell’Assemblea Costituente, dal 1948 al 1978 parlamentare della Repubblica Italiana, dal 1968 al 1972 Presidente della Camera dei Deputati, dal 1978 al 1985 Presidente della Repubblica Italiana, Pertini è ancora vivo nel ricordo del popolo italiano per la sua esperienza di vita e il suo impegno a favore della democrazia e della libertà, contribuendo a diffondere – soprattutto durante il suo settennato di Presidente della Repubblica – i valori della Costituzione e dell’unità nazionale.

 

Come Amministrazione siamo davvero felici di valorizzare questa area propulsiva e vivace del nostro comune che non solo rappresenta l’anima commerciale del borgo ma ne detiene anche la memoria storica e artigianale. Un grosso augurio arrivi da parte mia e di tutta l’Amministrazione Comunale agli imprenditori e ai lavoratori che animano questo luogo affinché divenga ancor di più baluardo economico e sociale del nostro Paese – ha concluso il sindaco Barba”.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *