Salerno, ancora furti al cimitero comunale. La denuncia

Ancora furti al cimitero comunale di Salerno. A rendere nota la notizia l’associazione “HelpTutela e Sostegno dei Consumatori” che ha inviato una nota al Direttore Ufficio Servizi Cimiteriali e al Prefetto di Salerno per denunciare l’ennesimo episodio.” Le tombe del cimitero di Salerno sono state nuovamente profanato, si legge nel documento. Questa la scoperta per diversi cittadini salernitani che, nella giornata di ieri, si sono recati al cimitero di Salerno, trovando le sepolture dei propri cari privati di portafiori in bronzo ed ottone. I furti hanno interessato anche la mia tomba di famiglia – aggiunge Nadia Bassano, presidente dell’Associazione Help Tutela e Sostegno dei Consumatori – che è collocata nel “campo calendula”. Da troppi anni, in questo luogo sacro, si ripetono numerosi questi vergognosi ed impuniti episodi. Una piaga vile e senza fine, davanti alla quale però non ci si può rassegnare a subire”.Come presidente di un’associazione a tutela dei consumatori, ma anche come persona colpita in prima persona nella profanazione della tomba di famiglia, chiedo risposte concrete che vadano oltre le solite promesse, indignazione e buoni propositi di questa amministrazione comunale ogni qualvolta di verifica uno di questi deprecabili episodi». L’associazione chiede delucidazioni anche in merito all’impianto di videosorveglianza che sarebbe stato installato nella zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *