Offese al Comune su Facebook, scatta la denuncia del sindaco di San Pietro al Tanagro a un cittadino

Offese al sindaco e alla sua amministrazione su Facebook, la giunta comunale autorizza il primo cittadino a querelare la persona che ha postato il commento ritenuto offensivo. Succede a San Pietro al Tanagro. “Un commento con contenuti falsi – si legge nella delibera -, irreali e gravemente offensivi sull’operato del Comune tale da danneggiarne l’immagine e la credibilità complessiva”. Da queste constatazioni e “considerato il contenuto gravemente diffamatorio dello stesso, lesivo del decoro, del buon nome e dell’immagine giuridico-istituzionale del Comune di San Pietro al Tanagro – è scritto ancora sul documento – e dell’Amministrazione comunale tutta in quanto non inerisce esclusivamente ‘le persone’ ma coinvolge il ruolo ricoperto si procede con querela per diffamazione”.

La squadra del sindaco Domenico Quaranta ha sottolineato come la diffamazione assume carattere diffusivo in vista della tipologia del social network, di largo utilizzo tanto da incidere, come esposto, anche sull’ente di appartenenza degli amministratori, destinatari delle stesse. “Per tutelare, nell’immediato, gli interessi del Comune promuovendo tutte le azioni necessarie per la salvaguardia dell’onorabilità e del prestigio dell’intera Amministrazione, stante che le espressioni utilizzate in detto post e il comportamento tenuto possono contenere ed integrare gli estremi della diffamazione aggravata e continuata”. Il Comune ha quindi dato mandato a un avvocato di procedere con la denuncia. Per farlo è stato necessario da parte della giunta autorizzare il sindaco a presentare atto di querela nei confronti di colui che ha scritto il post”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *