Sala Consilina, vinta la corsa contro il tempo per accogliere a Fonti i Bambini delle Scuole primarie di Sant’Antonio

È ora che i bambini tornino ad essere bambini. E nella fase che accompagna quello che si spera possa essere il ritorno alla normalità dopo i travagli della pandemia un ruolo fondamentale è quello della scuola.

Per lunghi mesi i bambini hanno perso tanto: la strada, i giardinetti, lo sport in compagnia, gli amici. Chiusi in casa hanno subito il peso dell’ignoto e invisibile virus, e delle sue conseguenze. Le mascherine, la noia e la solitudine hanno accompagnato giornate, fantasie e pensieri. Il processo della ricostruzione della loro fiducia, e del loro ottimismo, passa anche attraverso il clima nuovo che nei mesi scorsi si è instaurato tra gli insegnanti, le famiglie e la società. È stata definita la “solidarietà civica dell’emergenza”, e oggi è quanto mai preziosa per il rientro a scuola dei bambini. Si può fare, e un esempio arriva da Sala Consilina, dove nei giorni scorsi i docenti e il personale scolastico delle scuole primarie di Sant’Antonio hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo per accogliere nel modo migliore i bambini al loro ritorno a scuola. Oltre ai traumi vissuti come tutti gli altri bambini, i piccoli studenti delle scuole di Sant’Antonio vivono oggi anche il cambiamento della propria sede scolastica, che quest’anno è stata trasferita a Fonti, per consentire i lavori di demolizione e ricostruzione che interesseranno vecchio edificio scolastico. Una situazione transitoria e necessaria, complicata dal fatto che l’ex scuola primaria di Fonti, fino ai primi giorni del mese di settembre, è stata utilizzata come Centro Vaccinale. Era dunque necessario, in pochissimo tempo, riconvertirla in una struttura scolastica accogliente, oltre che ovviamente funzionale nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid. Una corsa contro il tempo per non deludere i bambini, che rischiavano di vedere rinviato il loro appuntamento del 15 settembre con l’inizio del ritorno alla normalità. Per non mancare l’appuntamento con i “loro” bambini, i docenti e il personale scolastico delle scuole di Sant’Antonio si sono rimboccati le maniche nei giorni scorsi, vincendo questa ulteriore sfida. Ognuno ha fatto non soltanto la propria parte, ma molto di più. “Sono stati eccezionali” conferma l’assessore alla Scuola Michele Galiano. Missione compiuta, e Scuola di Fonti accogliente e operativa per i Bambini delle primarie di Sant’Antonio. Un piccolo, rappresentativo esempio della disponibilità, dell’affetto e anche della gioia con cui oggi tanti docenti delle Scuole Primarie del Vallo di Diano hanno accolto il ritorno dei “loro” piccoli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *