Accusato di favoreggiamento dell’immigrazione: assolto dopo 7 anni l’ambasciatore di Teggiano Michael Giffoni

Michael Giffoni, ex primo ambasciatore d’Italia in Kosovo, originario di Teggiano, è stato assolto dal Tribunale di Roma perché il fatto non sussiste. Ci sono voluti 7 anni per l’attesa sentenza per il diplomatico molto legato al Vallo di Diano.

Giffoni venne licenziato dopo essere stato accusato di associazione a delinquere e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sette anni dopo cadono tutte le accuse. Già capo della task-force per i Balcani dell’Alto rappresentante per la Politica estera Ue Javier Solana; già direttore per il Nord Africa alla Farnesina; già dal 2008 al 2013 primo ambasciatore d’Italia in Kosovo; ma nel 2014 sospeso dal servizio. La sua colpa era stata “di aver dato fiducia a un impiegato dell’ambasciata, e di venirne tradito”, con il rilascio di alcuni visti irregolari, tra cui quelli a tre jihadisti.

“Ringrazio veramente tutti – ha scritto su Il Foglio – per avere creduto in me e per avermi sempre sostenuto in questa battaglia. Che poi, come tutte le battaglie che sta facendo il Foglio sulla giustizia, stanno dando risultati. Certo, dopo molto tempo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *