A Corleto Monforte, Filippo Ferraro presta giuramento e ufficializza la Giunta. Il suo vice Antonio Cancro, Katia Sudano è assessore

A Corleto Monforte nella sala Polifunzionale Giovanni Giuliano, si è insediata la massima assemblea cittadina. Il sindaco Filippo Ferraro, accompagnato dalla sua squadra amministrativa e alla presenza del segretario comunale, dopo aver accolto l’unanimità dei consensi in merito alla condizione di candidabilità ed eleggibilità dei consiglieri eletti, ha giurato solennemente sulla Costituzione della Repubblica. Oltre al giuramento del sindaco, tra i temi all’ordine del giorno c’erano la comunicazione della nomina dei componenti della giunta comunale e la presentazione delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato. Il risultato elettorale ha rafforzato più che mai la squadra del primo cittadino Ferraro, che per i prossimi cinque anni avrà al suo fianco come Vice Antonio Cancro e l’assessore Katia Sudano. ”

Cominciamo il nuovo mandato amministrativo con esperienza acquisita  e con la volontà di  rendere ancora di più Corleto Monforte un Comune dinamico proiettato in avanti – ha dichiarato il sindaco Ferraro –  con tante idee da progettare e realizzare , e dove rinasca il senso civico e di appartenenza alla comunità di ogni singolo abitante . Invito i Consiglieri a lasciarsi animare da una volontà incessante di fare, creando e immaginando nuovi modelli di partecipazione per dare vita insieme a un’azione amministrativa efficace capace di realizzare davvero il bene di tutti. Corleto – ha continuato – ha bisogno di partecipazione, ha bisogno di sentire il calore della sua gente, ha bisogno di nuove idee e di persone che si battano per realizzarle.

A tutti i cittadini, soprattutto a quelli che si trovano in una condizione di maggiore difficoltà, come anziani, diversamente abili , disoccupati , dico: non siamo infallibili, non abbiamo le soluzioni per tutti i problemi, ma ci siamo e siamo al vostro fianco. Ascolteremo e collaboreremo con associazioni culturali, sociali, sportive, imprenditoriali, nella ricerca di idee  e soluzioni, che siano le migliori possibili per costruire una dimensione più vivibile e un tessuto sociale più ricco. Vogliamo che il nostro agire sia trasparente, le nostre scelte motivate e chiare. Noi abbiamo il dovere e la responsabilità di rendere conto delle nostre azioni, perché ciò che faremo avrà   ripercussioni sul futuro di tutta la comunità. Alla popolazione  chiedo pazienza, tolleranza, chiedo forza ed energia di mettersi e metterci alla prova. Ai Consiglieri chiedo il vostro aiuto, perché avrò bisogno delle vostre qualità migliori, avrò bisogno di quel “qualcosa” che è in voi e chi vi spinge come me a dare al nostro paese tempo ed energie, negandole ai nostri affetti personali.

Nei primi cento giorni – ha concluso il primo cittadino – sarà affidato incarico di verificare lo stato di conservazione di tutte le vasche e i pozzi per la raccolta e lo stoccaggio dell’acqua che si trovano in montagna, e saranno quantificati gli interventi di manutenzione da eseguire e le costruzioni ex novo da realizzare , cercando di risolvere l’annoso problema di carenza di acqua sui pascoli montani nei mesi estivi , che affligge  le  aziende agricole e di allevamento ; inoltre sempre nei primi tre mesi di amministrazione , saranno sbloccati  i lavori per il completamento della Sala Manifestazione Comunale fermi da oltre dieci anni” .

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *