Respinge le accuse il maresciallo dei carabinieri accusato di tentata violenza sessuale a Maratea

Respinge l’accusa di tentata violenza sessuale ai danni di una turista, un maresciallo dei carabinieri, cinquantenne in servizio nella stazione di Maratea ma originario di Scalea difeso dall’avvocato Franco Maldonato.
La Procura della Repubblica di Lagonegro ne ha disposto gli arresti domiciliari. A denunciare quanto accaduto è stata la stessa vittima che spesso si recava a Maratea per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Durante l’interrogatorio il legale del carabinieri ha contestato le accuse rivolte al suo assistito da parte della turista e respinto ogni addebito rivolto al sottoufficiale. E’ stata contestata la misura, chiedendo la liberazione e in subordine l’obbligo di firma, dimora o misure interdittive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *