Coronavirus in Campania, De Luca: “Oggi altri 1.327 positivi, così il tracciamento diventa impossibile”

«In Campania abbiamo avuto ieri 1.327 positivi, la quasi totalità paucisintomatici o asintomatici. Abbiamo un’occupazione dei posti letto ordinari di 320 unità, 23 posti di terapia intensiva occupati. Diciamo che questo dato rimane stabile, sostanzialmente è lo stesso da una decina di giorni». Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. «Il problema è che quando arriviamo a numeri elevati di positivi, anche se questi positivi sono asintomatici – ha aggiunto De Luca – quello che salta è il tracciamento, cioè l’indagine sui contatti che ogni positivo ha avuto per cercare di frenare la diffusione del contagio. Se hai 100 positivi puoi fare magari mille o 2mila rilevazioni sui contatti che ha avuto ogni positivo, se i positivi sono 1.300 o 1.500 il tracciamento diventa sostanzialmente impossibile. Dunque diventa impossibile andare a controllare quelli che hanno avuto contatti con i positivi. Questo è l’elemento di preoccupazione che ci danno i numeri alti di positivi, non tanto i ricoveri che, almeno in Campania, sono ancora sotto controllo».

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …..il problema è che i controlli seri e continui non vengono effettuati ed oggi avvicinandosi l’orgia dei consumi natalizi non bisogna ” disturbare il manovratore”!!! Guai ad elevare contravvenzioni ad utenti e gestori di esercizi pubblici, guai disturbare i ” peones-clienri-elettori”, guai a dare fastidio agli amici degli amici in tempi di vacche grasse. Questa è la sostanza delle cose, ma quanti capiscono di essere strumenti plagiati da costui e dalla classe dirigente politica che con lui maramaldeggia in questa regione con il beneplacito delle organizzazioni criminali anch’esse in affari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *