Il senatore Castiello: “Non riaprire il Tribunale sarebbe un fallimento di noi politici. L’Alta Velocità si fermi ad Atena”

Al di là del confronto, al di là delle promesse e delle richieste doverose e giuste del Vallo di Diano, emergono alcuni particolari dall’incontro che si è tenuto a Sala Consilina sulla riapertura del Tribunale di Lagonegro. Particolari che emergono dalle risposte del senatore Franco Castiello a due domande semplici: Cosa vorrebbe dire non riaprire il tribunale di Sala Consilina e dove andrebbe posizionata la stazione dell’alta velocità.

Castiello ha risposto che non aprire il tribunale sarebbe un fallimento anche di questa classe politica (dopo quella del 2012) e che l’Alta Velocità si deve fermare ad Atena Lucana. Abbiamo anche sentito la senatrice Felicia Gaudiano sulla sua proposta di legge per la riformulazione della geografia giudiziaria con due parametri da correggere perché sarebbero fatali per far tornare la Giustizia nel Vallo di Diano: incidenza criminale e densità abitativa.

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …..si trattasse soltanto della chiusura del tribunale! La politica è fallimentare, collusa e corrotta, non tutta ma in gran parte, nel vallo di diano . Negli ultimi cento anni ne abbiamo viste di tutti i colori. Personaggi ambigui, corrotti, collusi con il malaffare farla da padrone nel vallo ed al sud . Oggi dopo un trentennio berluschino, il peggiore dal fascismo, siamo di nuovo a doverci difendere dall’aggressività di neofascisti e ignoranti analfabeti che pretendono di governare e sperperare per i propri interessi il denaro pubblico. Il popolo è in gran parte assente e ha dato dimostrazione di essere pronto a prostituirsi per un tozzo di pane. Come possiamo fare per riconquistare la nostra dignità e dare un futuro ai nostri figli e nipoti?? Semplice : vigilare, denunciare , controllare e non vendersi per un piatto di lenticchie (cartella esattoriale, bonus vari, reddito di parassitismo ecc.): Forza reagiamo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *