Teggiano, il Vescovo De Luca nomina Don Carmine Tropiano amministratore della Cattedrale

Il Santo Padre, Papa Francesco, ha nominato il sacerdote di Teggiano, Don Giuseppe Puppo come canonico della Papale Basilica di San Pietro.
“A don Giuseppe le felicitazioni per questo nuovo servizio alla Chiesa e la promessa di sostenerlo con la nostra preghiera”, da parte della Diocesi di Teggiano-Policastro.

Don Carmine Tropiano è stato, invece, nominato Amministratore della Cattedrale Santa Maria Maggiore di Teggiano. Ad annunciarlo è stato il vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro Mons. Antonio de Luca durante la celebrazione della Santa Messa per il Santo Natale delle ore 11:00 in Cattedrale. Sarà, dunque, don Carmine a succedere a don Giuseppe Puppo. Una decisione quella di Sua Eccellenza Mons. De Luca dettata dalla lealtà, dall’obbedienza, dalla fiducia e dall’essere sempre disponibile di Don Carmine, parroco di “San Giuseppe Operaio” a Pantano di Teggiano e del Santuario del “Cuore Immacolato di Maria” a Varco Notar Ercole di Sassano dove sta svolgendo una missione pastorale eccellente.

Don Carmine Tropiano nasce a Teggiano il 26 gennaio 1971. Frequenta le scuole elementari a Teggiano presso le “Maestre Pie Filippini”. In seconda media entra in seminario a Teggiano.
Terminate le scuole medie, frequenta il ginnasio al “Liceo Classico Pio XI” di Salerno (Colonia S. Giuseppe), diplomandosi nel 1990. Entra poi nel seminario di Teologia a Napoli “Sezione San Luigi” di Posilippo, retto dai Gesuiti,e termina gli studi filosofici-teologici con baccellierato. Terminati gli studi teologici viene ordinato diacono nel 1995.
L’ordinazione presbiterale arriva il 31 agosto 1996 nella Cattedrale di Santa Maria Maggiore di Teggiano per l’imposizione delle mani dell’allora Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Mons. Bruno Schettino.
Dopo un anno da diacono e un anno da sacerdote, si specializza a Roma presso l’“Istituto Giovanni Paolo II” in San Giovanni Laterano alla “Facoltà Lateranense” (Istituto Matrimonio e Famiglia).
Nel 1997 è nominato vice parroco nella Parrocchia del “Sacro Cuore di Gesù” a Prato Perillo di Teggiano e nel 1998 parroco della Parrocchia “San Giovanni Apostolo” a Monte San Giacomo.

Quest’anno don Carmine ha festeggiato i suoi primi venticinque anni di sacerdozio, venticinque anni donati al Signore per essere pastore zelante del Suo gregge e fervido operaio nella Sua vigna. Un percorso virtuoso e soprattutto segnato dall’obbedienza e dall’amore per Gesù Cristo che ha portato il Vescovo a nominarlo anche Amministratore della Cattedrale Teggiano, oltre che parroco delle parrocchie San Giuseppe Operaio e del Cuore Immacolato di Maria.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Antonella Romanelli ha detto:

    Augurissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *