Covid. Aumentano i casi nel Vallo di Diano. Contagi in salita anche nel Cilento

Sale il numero dei contagiati al Covid nel Vallo di Diano. Tra persone positive, in quarantena e in auto quarantena sono diverse centinaia al centro di questa nuova ondata nel Vallo di Diano. Diverse le motivazioni che hanno fatto salire i numeri del contagio: dalle cene in famiglia e quelle aziendali (con decine di positive in numerosi e diverse paesi del comprensorio), passando per il “covid” di ritorno, ovvero di persone che sono tornate a casa per le festività e sono risultate positive. Si segnalano pochi casi gravi dal punto di vista sintomatico. Intanto continua la campagna di vaccinazione. Questa settimana le vaccinazioni avverranno di mercoledì sia a Teggiano sia a Sassano, così come a Caggiano e Sala Consilina. Si procede per convocazione e si spera di poter aumentare i giorni di vaccinazione per accelerare il tutto. Questo dipenderà anche dalle dosi in arrivo.

Situazione seria anche nel Cilento. Tra le nuove positività registrate anche bambini di pochi mesi: a Omignano ci sono sei contagi con quattro adulti e due bambini di 18 e 9 mesi. A Vallo della Lucania dove negli ultimi giorni sono stati registrati nuove positività tra ventenni. Nel centro cilentano il bollettino parla di 16 casi covid ma nella giornata di oggi potrebbero aumentare. Sono saliti a 29 i contagi a Celle di Bulgheria con 36 persone in quarantena, 14 a Sessa Cilento, 29 le positività nel comune di Centola Palinuro. Resta alto il numero dei contagi a Capaccio Paestum. Nell’ultimo bollettino pubblicato dall’Amministrazione comunale retta dal sindaco Franco Alfieri, sono 100 gli attuali positivi al Coronavirus, con tre nuovi casi registrati. In tutto 94 le persone in quarantena fiduciaria. Nelle ultime ore nuovi casi ad Agropoli dove il totale dei positivi attuali è di 183 tra cui fortunatamente non si segnalano casi gravi.

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    ….la irresponsabilità di una minoranza della popolazione purtroppo danneggia gravemente le persone perbene ed ossequiose di regole , leggi e comportamenti. Quando incontro per strada o nei negozi idioti in gita beotamente sorridenti senza mascherina che ti vengono addosso senza spostarsi mi verrebbe la voglia di prenderli a calci in bocca. Purtroppo l’età e le forze di oggi non me lo consentono, ma almeno li raggiungono le mie maledizioni ed i miei improperi. Ribellatevi, offendeteli e costringeteli a mettere mascherina e stare lontani. Purtroppo ci sono anjche i no vax che poi quando finiscono in terapia intensiva piangono ed implorano. Io gli farei pagare almeno le cure per medicinali ed ospedali , per non dire di peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *