Dramma della solitudine a Cava de’ Tirreni: muore in casa, trovata dopo giorni

Ieri mattina, gli agenti della Polizia Municipale di Cava de’ Tirreni, diretti dal vicecomandante Giuseppe Ferrara e dal capitano Angelo D’Acunto, hanno rinvenuto priva di vita nella propria abitazione la signora Modestina Spatuzzi, di anni 63. Nel corso delle attività di cantieramento dei lavori per la realizzazione del nuovo parco urbano di corso Principe Amedeo, si era resa necessaria la rimozione di un’auto Fiat 127, risultata di proprietà della signora Spatuzzi. Vani si sono dimostrati tutti i tentativi di rintracciare la donna e le successive indagini della Polizia Municipale, a cui ha contribuito anche l’Assessore Gemano Baldi per individuare e contattare il medico curante,  hanno portato gli agenti all’abitazione in via Quaranta, una traversa di Borgo Scacciaventi, ma inutili sono risultati tutti i tentativi di mettersi in contatto con la proprietaria della Fiat 127. Gli stessi vicini di casa hanno dichiarato che da diversi giorni non vedevano la signora Spatuzzi, una donna sola, nubile e senza parenti, ma si notava il bancone dell’abitazione al quarto piano aperto con le luci accese.

A questo punto sono stati chiamati i Vigili del Fuoco che hanno purtroppo ritrovato il corpo della donna adagiato sul letto, privo di vita, da una prima valutazione deceduta da circa quindici giorni, per un malore. Sul posto sono intervenuti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i medici legali per le costatazioni di rito, successivamente la signora Modestina Spatuzzi è stata portata presso l’obitorio al Civico Cimitero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *