Il Covid e il diabete pediatrico: anche dal Vallo di Diano i bambini in cura al centro della Federico II

Al reparto di diabetologia pediatrica della Federico II (Centro Regionale) fanno riferimento i piccoli pazienti della Campania con diabete tipo 1. Ed in epoca pandemica stanno confluendo anche piccoli pazienti con infezione virale Covid 19, davvero in tanti. Anche chi ha avuto conseguenze dirette dal virus. Nel Centro Regionale di Diabetologia Pediatrica fino a pochi mesi fa erano soltanto due medici ‘strutturati’ devono gestire sei-settecento bambini diabetici, oltre all’attività didattica e di ricerca tipiche dell’Università. Da qualche settimana sono arrivati rinforzi anche per curare bambini che arrivano dal Vallo di Diano. Alcuni di questi, dal comprensorio valdianese, tra i 4 e i 6 anni hanno avuto problemi diabetici come conseguenza del Covid e la loro vita, così come quella delle loro famiglie, è stata stravolta.

Nel 2020 i bambini seguiti, con cartella elettronica, dalla Diabetologia Pediatrica della Federico II sono stati 600, i day Hospital 700, 100 i ricoveri di pazienti scompensati o in esordio di diabete e 300 visite effettuate in telemedicina. Nel 2021 dal primo gennaio a novembre i nuovi bambini con esordio di diabete sono stati già oltre 80 (età 9 mesi-16 anni), in media molto piccoli d’età, spesso con chetoacidosi diabetica che è la forma più severa dell’esordio.

La Franzese, che dirige stoicamente il reparto, tra un anno andrà in pensione e lancia un grido d’allarme alle istituzioni (innanzitutto la Regione Campania e l’Università) perché decenni di competenze non finiscano nel nulla per carenza di personale medico. “Lavoriamo con personale medico e parasanitario troppo ridotto. Cosa accadrà a questi nostri preziosi e complicati pazienti tra un anno? Chiedo alla Regione e all’Università di intervenire – conclude – per non abbandonare tutti i bambini ammalati di diabete 1 che hanno bisogno delle nostre cure”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *