“Il carcere di Sala Consilina ignorato”: le dichiarazioni della Presidente della Corte d’Appello di Potenza Rosa Patrizia Sinisi

La presidente della Corte d’Appello di Potenza, Rosa Patrizia Sinisi, è tornata a parlare della condizione giudiziaria del Vallo di Diano e lo fa focalizzando l’attenzione sul Carcere di Sala Consilina. Nella Relazione d’Inaugurazione dell’Anno Giudiziario, si legge, infatti, come il Vallo di Diano, vasto territorio della provincia di Salerno, manchi di una istituzione carceraria e non sono previsti progetti e finanziamenti, rientranti nel PNRR, per la rivisitazione e ristrutturazione dell’edilizia penitenziaria nel distretto di Potenza.

Con l’occasione, la presidente Sinisi ha sottolineato le mancanze degli ultimi due governi, guidati da Conte prima e da Draghi: “Per
motivi di economicità” – si legge nella relazione – “i due governi non hanno previsto la ristrutturazione della casa circondariale di Sala Consilina (SA) chiusa nel 2015, sebbene sia una esigenza molto sentita dall’amministrazione comunale, dall’avvocatura e dalla magistratura del circondario di Lagonegro. Questa scelta costituisce motivo di criticità, perchè non consente la prossimità del luogo detentivo al luogo di residenza del ristretto e complica la gestione dei processi, soprattutto in fase di convalida dell’arresto.”

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    ….tempo perso e politica incapace. Si pensi piuttosto a riutilizzare questo edificio storico e renderlo fruibile alla comunità con iniziative culturali o occupandolo con uffici pubblici invece di continuare a farlo deperire e pagare fitti salati ai privati, amici degli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *