Da Kiev a Napoli con una malattia rara: Yuliya curata dal professore D’Alto di Monte San Giacomo

Yuliya è una 26enne Ucraina, abita in un paese vicino Kiev ,  e soffre di una malattia rara: l’ipertensione arteriosa polmonare. Si tratta di una patologia che provoca affanno, stanchezza, vertigini e tanti altri problemi. La storia della giovane donna è stata raccontata dalla giornalista  Ilaria Vacca, dell’Osservatorio malattie rare, ed una storia che ha un forte legame anche con un medico originario del Vallo di Diano. Stiamo parlando del professore Michele D’Alto, originario di Monte San Giacomo e responsabile del Centro per la diagnosi e cura dell’ipertensione polmonare dell’ospedale Monaldi di Napoli che ha preso in carico la ragazza prestandole tutte le cure necessarie. Yuliya ha vissuto tutto il terrore della guerra in atto in Ucrain, finchè anche a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute ed essendo sola nella sua città, ha deciso di lasciare la sua patria per venire in Italia. Qui grazie all’aiuto di Leonardo Radicchi e Laura Gagliardini  presidente dell’associazione ipertensione polmonare italiana e presidente dell’associazione malati di ipertensione polmonare è stata curata dal professore Michele D’Alto. Il professore originario di Monte San Giacomo ha spiegato: “Yuliya sta abbastanza bene. Abbiamo eseguito tutti i controlli del caso e abbiamo rimodulato la sua terapia secondo le necessità attuali. Siamo davvero felici di averla accolta, perché questo è il senso profondo del nostro lavoro di medici. Siamo assolutamente a disposizione nel caso in cui ci fosse necessità di assistere altri pazienti provenienti dall’Ucraina”.

 

L’articolo completo della giornalista Ilaria Vacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *