La Guardia di Finanza e l’Ufficio delle Dogane donano il pellet sequestrato alla Croce Rossa Italiana

I finanzieri del Comando Provinciale di Salerno unitamente ai funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Salerno hanno donato, come disposto dalla Procura della Repubblica di Salerno, alla Croce Rossa Italiana – Comitato di Salerno oltre 1.700 sacchi di biocombustibile, da 15 kg ognuno per un totale complessivo di oltre 26 tonnellate, oggetto di sequestro. Trattasi di pellet di legno, normalmente utilizzato per il riscaldamento domestico, sequestrato nel corso dell’ordinaria attività di controllo posta in essere nel Porto di Salerno in contrasto al commercio illegale. Nel caso specifico, i controlli hanno appurato che sulla merce era stato apposto un marchio contraffatto riconducibile ad una nota società di certificazione della qualità, legittima titolare dei relativi diritti di proprietà intellettuale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *