Bimbo di 13 mesi ingerisce liquido insetticida. Ricoverato in gravi condizioni al “Santobono” di Napoli

Vacanza finita nel peggiore dei modi per una famiglia romana che aveva deciso di trascorrere qualche giorno di relax in Costiera Amalfitana. Il loro bambino di appena 13 mesi, infatti, si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale “Santobono” di Napoli, dopo aver ingerito del liquido insetticida. La coppia aveva preso in affitto una casa sul mare nel comune di Furore, e appena si sono resi conto di cosa stesse succedendo hanno lanciato l’allarme chiedendo l’intervento dei sanitari del 118, che sono prontamente intervenuti, scortati dai carabinieri a causa di una parata “la Regata Storica delle Repubbliche Marinare” che impediva il passaggio, hanno cosi trasportato il piccolo al pronto soccorso dell’ospedale «Costa d’Amalfi» di Ravello, dove è stato prima intubato e poi stabilizzato, e successivamente, con l’assistenza continua di un rianimatore, è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale di Napoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *