I personaggi famosi legati al mondo della roulette

Che il mondo del gioco sia legato al cinema non è certo un mistero. In tanti vengono a conoscenza dei giochi di carte o della roulette proprio attraverso i film e il grande schermo. Anche alcuni delle più grandi star di Hollywood hanno approcciato al tavolo verde grazie alle pellicole, scoprendo specifici giochi direttamente sul set. Tra questi non si può non menzionare Robert De Niro, non a caso presente in “Casinò” di Martin Scorsese: l’attore è addirittura proprietario di un casinò ad Antigua e Barbuda, che gestisce insieme al noto imprenditore James Packer. In questo caso la passione per il gioco si è trasformata quindi in un vero e proprio lavoro.

Anche il compianto Sean Connery, il primo e inimitabile James Bond, era un assiduo giocatore della roulette. Ad indirizzare il buon Sean verso il gioco fu il padre, un amante del poker. Dato che il numero preferito di Sean Connery era il 17, l’attore decise di giocarlo mentre si trovava in una sala italiana nel lontano 1963, arrivando a vincere ben 15 milioni di lire. Una cifra cospicua per l’epoca. Per lo storico interprete di 007, nella fattispecie, la roulette rappresentava una sorta di antistress, che peraltro non gli ha mai fatto registrare perdite ingenti. A dispetto della mole di gioco prodotta.

Anche George Clooney è noto per essersi divertito spesso con il disco rotante da casinò, anche se la sua attrazione preferita rimane il poker. Clooney avrebbe riportato più di una volta vittorie piuttosto consistenti, ma anche perdite considerevoli. In Italia fu invece Vittorio De Sica a legare il proprio nome alla roulette, stuzzicato dalla casualità degli esiti delle partite. In molti dei suoi film sono presenti cenni autoreferenziali alle esperienze maturate con il gioco, di cui vengono descritti comunque pregi e difetti.

Lontano dalla scena cinematografica è stata invece Jennifer Lopez a farsi pizzicare al tavolo verde. Conosciuta principalmente come cantante, “J.Lo” giocava alla roulette quando era ancora abbastanza giovane, ma col tempo non ha perso il vizio. D’altro canto, il gioco era un affare di famiglia: la madre Guadalupe Rodriguez balzò agli onori della cronaca per aver sbancato il Casinò Borgata di Atlantic City, in particolare con delle puntate alle slot machine. Non si possiedono, tuttavia, grandi notizie sul bilancio delle vincite di Jennifer Lopez, ma nessuno dei suoi fan ha mai sentito parlare di tonfi clamorosi nelle sale.

Insomma, appare evidente che il gioco e in particolare la roulette non siano passatempi esclusivi dei comuni mortali. A volte gli attori finiscono sui giornali anche perché provano a barare al tavolo, scervellandosi magari tra regole e strategie relative al blackjack come il conteggio delle carte, che può costare l’allontanamento dalle sale. Alla storia della roulette, comunque, appartengono anche i nomi di grandi personaggi del passato: François Blanc, il Principe Canino, Thomas Garcia, Joseph Jaggers, William Darnborough e soprattutto Charles Wells, autore di quella che viene considerata la vincita più importante della storia, ottenuta al casinò di Monte Carlo nel 1891 e pari a 2 milioni di franchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *