Ad Agropoli la tappa di “Un secolo di azzurro”. La mostra al castello Angioino-Aragonese

Quarant’anni dopo il trionfo ai mondiali di Spagna, torna l’emozione per quell’impresa dell’Italia di Bearzot con la mostra “Un secolo di azzurro”, che fa tappa ad Agropoli. Dal 30 giugno al 7 luglio oltre 300 cimeli, testimoni delle imprese della nazionale di calcio, esposti nel castello Angioino-Aragonese: dal pallone della finale del 1934 alle maglie che hanno vinto l’Europeo lo scorso anno, passando le divise di Totti, Del Piero e Cannavaro, campioni a Berlino nel 2006. L’evento, promosso dall’associazione con la Virtus Agropoli Academy, ha il patrocinio dell’Unione Stampa Sportiva Italiana.

La manifestazione assegna anche il premio “Vincenzo Margiotta”, agropolese ed attaccante della Salernitana che ha scritto la storia nel dopoguerra. Il presidente nazionale Ussi Gianfranco Coppola lo consegnerà a Totò Schillaci, eroe delle notti magiche di Italia 90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *