Nel doppio fondo dell’auto con 8 chili di droga: arrestato sull’A2 del Mediterraneo

Trasportava 6 chili di sostanza stupefacente, tra hashish (oltre 5 chili) e cocaina (2 chili) occultati in uno doppio fondo costruito artigianalmente sotto il sedile posteriore di una Mercedes classe A, condotta da un cittadino albanese residente in Sicilia a Santa Croce Camerina . Ad arrestare il «corriere della droga» è stata una pattuglia della polizia stradale di Eboli che ha effettuato un controllo lungo la corsia sud dell’autostrada del Mediterraneo (all’altezza dell’area di servizio Salerno ovest). In seguito alla perquisizione, con l’ausilio di unità cinofile, gli agenti hanno rinvenuto l’ingente carico di droga suddiviso in confezioni di cellophane stipate nel doppio fondo: cosa che fa presupporre che l’autovettura sia stabilmente destinata al trasporto di droga. Convalidato l’arresto e disposta la custodia cautelare dal gip Piero Indinnimeo del Tribunale di Salerno, per il cittadino albanese si sono aperte le porte del carcere mentre la droga è stata sottoposta a sequestro così come l’autovettura utilizzata per il trasporto.

Sempre nell’area di Eboli e sempre nella lotta al contrasto di droga, è stato arrestato un pizzaiolo. Gli agenti di polizia hanno scoperto che vendeva droga. Aveva una pizzeria avviata in centro. Ogni sera, con la famiglia, raggiungeva Eboli, da un paese dell’Alto Sele, per sfornare pizze da asporto. Dietro l’avviata attività lecita, c’era altro: vendeva droga, il crak. A scoprirlo gli agenti di Battipaglia. L’uomo è stato arrestato, con il beneficio della detenzione domiciliare. Pochi giorni fa un altro pizzaiolo, ultras dell’Ebolitana calcio, era stato arrestato con 2,5 kg di hashish, una pistola e 74 munizioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *