Una piccola statua di Gesù incastonata a 1.303 metri tra Polla e Auletta

Tre amanti della montagna di Polla, Gino “Fifino” Trafuoci, Silvano Maltempo ed Enzo Scardino, nella giornata di domenica hanno raggiunto la vetta del monte “La Marta” al confine tra Polla e Auletta per incastonare in uno sperone di roccia la scultura in pietra raffigurate il Cristo Redentore. I tre appassionati di trekking hanno attraversato i sentieri di montagna per portare a termine la propria missione. La piccola statua è stata incastonata per “vegliare” sull’area del Vallo di Diano e del Tanagro, infatti, dai 1303 metri de La Marta si può ammirare l’intera vallata.

I tre amici non sono nuovi a queste missioni, anche se di solito non hanno finalità religiose, bensì di far conoscere i lati nascosti e meravigliosi della natura del comprensorio. Si tratta di tre esperti della montagna dell’area nord del Vallo di Diano e sui canali social mostrano le foto delle loro imprese “pro ambiente”. Spesso, infatti, sono cacciatori di rifiuti per cercare di far restare immacolata l’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *