Covid. Dopo un mese e mezze calano i contagi in Campania: picco raggiunto

Raggiunto il picco dei contagi al Covid in provincia di Salerno. Almeno stando ai dati dell’ultima settimana: dopo un mese e mezzo contraddistinto da un progressivo e strutturato aumento dei casi, fanno registrare un calo dei nuovi positivi. Negli ultimi sette giorni, infatti, sono 14mila i contagiati, a fronte dei 16mila dell’altra settimana. Tornano quindi a scendere i contagi nell’ultima settimana. Un sospiro di sollievo, dopo settimane contraddistinte dal segno più, che non poco avevano preoccupato per la velocità della diffusione del virus in provincia.

A spingere l’accelerata dei contagi ha contribuito in maniera decisiva la variante Omicron. Il primo gennaio 2022 il numero complessivo dei «casi» in provincia di Salerno era poco sotto i 95mila: vuol dire che da allora, solo nel primo semestre dell’anno, i nuovi contagiati sono stati oltre 270mila, quindi quasi tre volte in più rispetto ai primi due anni di pandemia.

Sono 1420, intanto, i tamponi positivi comunicati ieri dall’Unità di crisi, che portano la conta complessiva a 364mila 859 dall’inizio della pandemia. Sono 7mila 145 i positivi al Covid in Campania, su 33mila 35 test processati,
per un indice di contagio pari al 21,62 per cento, in leggera flessione, per il terzo giorno consecutivo, rispetto al dato registrato sabato, che si attestava al 23,6 per cento. Da registrare un decesso. Salgono invece i posti letto di terapia intensiva occupati: 36 (sabato erano 32, +4). Mentre scendono sensibilmente, invece, i posti letto di degenza occupati: 663 a fronte dei 711 di sabato (-48).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *