Dimesso dal Pronto Soccorso di Eboli, muore poco dopo: scatta l’indagine

Dimesso dall’ospedale, muore in casa dopo poche ore, è accaduto a Eboli. Subito è scattata l’indagine da parte dei carabinieri: salma sequestrata, indagine al via per capire le cause del decesso. A perdere la vita è Nando Sirignano, 46 anni.  L’indagine è condotta dai carabinieri di Eboli, con il capitano Emanuele Tanzilli, coordinati dalla procura della Repubblica di Salerno. Secondo il racconto dei familiari, Sirignano si era recato al Pronto Soccorso sabato sera per un malessere. In ospedale avrebbe ricevuto dei controlli e poi sarebbe stato dimesso. Rientrato a casa sabato notte, Sirignano si è sentito male alle cinque di domenica mattina, sotto casa sua sono arrivate due ambulanze ma invano. La prima telefonata è giunta al figlio. L’uomo si è poi sporto dalla finestra per chiedere aiuto. Il 118 aveva allertato anche l’ospedale dove il paziente non è mai arrivato. Infatti è stato trovato privo di vita in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *