A Sassano una panchina bianca in onore delle vittime della strada: sabato l’inaugurazione

Sabato 30 luglio 2022,  alle ore 19.00 , a  Silla di Sassano, dopo la celebrazione eucaristica, che si terrà  presso la Chiesa della Beata Vergine di Pompei, ci sarà l’inaugurazione e la benedizione della panchina bianca,  installata  in onore delle vittime della strada.

La panchina sarà installata nello spazio antistante  la chiesa di Silla di Sassano. L’iniziativa nasce su proposta di Ebiketourcilento di Annalia Cutolo, dell’ Associazione Napoli Pedala e della Fondazione Michele Scarponi con il patrocinio del Comune di Sassano. L’Amministrazione Comunale   ha inteso raccogliere la  proposta per ricordare le vittime della strada, auspicando che sia solo l’inizio di tante altre iniziative su un tema che drammaticamente ha coinvolto negli anni la comunità sassanese . Si punta, attraverso la presenza simbolica di una panchina bianca, a diffondere ogni giorno la necessità di ricordare che ci sono troppi soggetti deboli in strada tra pedoni, bambini, anziani e  ciclisti che purtroppo pagano con la vita e con infortuni gravi il mancato rispetto delle regole a causa delle sistematiche violazioni del codice della strada.

Inoltre, il segnale che si vuole lanciare è quello di massima attenzione e cautela alla guida, non distraendosi coi telefonini ed altre azioni che potrebbero indurre il conducente a provocare incidenti. Singolare la scritta posizionata sulla panchina: “Questa panchina bianca ti accoglie per farti riposare ma anche per farti pensare. E’ bianca perché le vittime di violenza stradale sembra che non le veda nessuno. E’ un invito a provare empatia con chi ha vissuto le conseguenze di questo trauma. Ognuno di noi può fare la sua parte. Basta morti in strada!”

L’iniziativa #panchinabianca è nata per essere di tutti coloro che vogliano diffondere il messaggio della #sicurezzastradale per soggetti deboli.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    ……come si nota che a sassano finalmente c’è un sindaco perbene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *