De Luca torna a parlare della Ocean Viking: “è stata fatta un’operazione quasi clandestina”

Il Governatore De Luca torna a parlare dello sbarco dei migranti dalla Ocean Viking, a Salerno. Dopo le dichiarazioni con le quali si auspicava il fermo dello sbarco e la quarantena a bordo della nave, De Luca è tornato sulla vicenda, a margine di una conferenza stampa a palazzo Santa Lucia: “Non accetteremo sbarchi, né nel porto di Napoli, né nel porto di Salerno” – ha dichiarato il Governatore – “Quella della Ocean Viking a Salerno è stata una vicenda sgradevole perché nessuno ha ritenuto di avvertire le istituzioni territoriali dell’arrivo di questa nave. È stata fatta un’operazione quasi clandestina. Questo è intollerabile. Bisogna dialogare, informare le istituzioni e collaborare. Non fare operazioni sottobanco e all’improvviso. Io pongo adesso un problema perché sui quasi 400 migranti sbarcati a Salerno avevamo 50/60 persone positive al covi. Il Comune di Salerno si è fatto carico dei minori non accompagnati. Non ho capito bene dove sono andati gli altri, anche i positivi perché è del tutto evidente che 50/60 positivi su una nave, assembrati per giornate intere, rappresentano un focolaio. Quindi, voglio sperare che tutti quelli che sono stati ricollocati nei vari centri abbiano ricevuto i controlli sanitari necessari per essere tranquilli, noi e i migranti. Accogliere è un dovere di solidarietà” – ha concluso De Luca – “ma dei doveri di solidarietà non fa parte l’obbligo di accettare i contagi. Questo non può essere chiesto da nessuno.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *