Investì e uccise un anziano sulla Bussentina: condanna definitiva dopo 14 anni

Quattordici anni fa un anziano fu investito sulla “Bussentina”. Ernesto Ricci Porretti stava attraversando la carreggiata per accedere in un fondo agricolo di sua proprietà che confina proprio con la strada a scorrimento veloce. Non raggiunse mai il suo orto perché fu investito dall’auto guidata da un 54enne, originario di Sala Consilina. L’uomo si fermò  prestare i primi soccorsi, purtroppo furono vani. L’anziano morì qualche giorno dopo all’ospedale Immacolata di Sapri per le gravi lesioni riportate nell’investimento. Dopo 14 anni si chiude a vicenda giudiziaria, quella penale. La Cassazione, quarta sezione penale, ha confermato la condanna per omicidio colposo emessa dalla Corte di Appello di Potenza due anni fa. Il ricorso è stato dichiarato inammissibile.

Per il Tribunale il 54enne agì con “negligenza imprudenza e imperizia”. L’auto dell’imputato sorpasso, anche entro i limiti di velocità, l’altro veicolo che aveva dato la precedenza al pedone poi investito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *