Canadair precipitato sull’Etna, ritrovati i resti dei due piloti

A poco più di 24 ore dallo schianto del canadair sull’Etna sono stati ritrovati i corpi dei due piloti: Matteo Pozzoli, 58 anni, originario della provincia di Como e Roberto Mazzone, 62 anni, di Salerno. A darne la conferma è stata la Procura di Catania che, nel frattempo, ha aperto un’inchiesta per accertare se si sia trattato di errore umano o di tragica fatalità mentre parallela prosegue l’indagine sullo scoppio dell’incendio che ha visto impegnato il canadair che si è schiantato.

Tragico destino quello dei due piloti. Da come si apprende dalla pagine del Corriere.it, Pozzoli, infatti, era già stato coinvolto in un altro schianto, intervenuto nel lontano 1997, in cui morì il suo secondo. Invece Mazzone, che lascia la moglie e due figli, qualche anno fa si era reso protagonista di un eroico ammaraggio sul lungomare di Salerno: durante una lezione di volo, infatti, il veivolo venne colpito da un’avaria e per evitare che precipitasse in un’area frequentata anche da bambini, riuscì ad atterrare sul lungomare, evitando il disastro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *