Domenick Sinopoli di origini valdianesi “realizza” l’albero di natale del Rockefeller Center a New York

C’è anche un giovane di origini valdianesi nella realizzazione del grande albero di natale che viene allestito al Rockefeller Center nel cuore di Manhattan. Si tratta di un pino rosso, largo 15 metri e pesante 14 tonnellate arrivato dal Queensbury, simbolo del natale newyorkese. Quasi otto chilometri di luci sono avvolti intorno all’abete, alto 25 metri.

Domenick Sinopoli, 23 anni figlio di padre per metà di Sassano per l’altra di Padula e di madre statunitense, ha lavorato all’allestimento delle meravigliose luci che rivestono l’albero di natale, tra i più famosi al mondo. Domenick tra le altre cose si è interessato alla stella di Swarovski posta sulla cima e composta da 50 mila luci. Il gioiello, una creazione del 2018 dell’architetto Daniel Libeskind, presenta ben 70 punte e 3 milioni di cristalli scintillanti, con un peso di circa 400 kg.  La cerimonia ufficiale di accensione si è tenuta lo scorso 30 novembre e l’abete resterà acceso per la gioia di cittadini e turisti dalle 18:00 alle 24:00. Farà eccezione il giorno di Natale, quando è prevista l’accensione h24. Terminate le feste, l’albero verrà smontato e trasformato in legna per l’edilizia domestica da donare in beneficenza a Habitat for Humanity.

“E’ per me un onore poter contribuire alla realizzazione dell’albero tra i più belli al mondo – ha detto Domenick Sinopoli – è il simbolo delle feste natalizie newyorkesi. Ogni anno vengono tantissime persone anche dall’Italia ad ammirare l’abete in tutta la sua bellezza e ovviamente a visitare la città che soprattutto nel periodo natalizio è ancora più suggestiva e sfoggia tutto il suo splendore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *