Solidarietà a Sala Consilina. Una famiglia sudamericana sostenuta dall’intera comunità

La solidarietà, si spera, che in futuro non sia più notizia. Ma ovvietà. Soprattutto si spera non sia solo un sentimento e un’azione “solo” natalizia. Per fortuna da più parti arrivano esempi che non è così e si è solidali sempre. E gli esempi, come questo che stiamo per scoprire, vanno raccontati affinché ci si ispiri e la solidarietà non diventi più notizia. L’esempio, ultimo, arriva da Sala Consilina dove una intera comunità grazie al tam tam si è prodigata per aiutare una famiglia sudamericana giunta nel Vallo di Diano da qualche mese. Si tratta di marito, moglie e tre figli piccoli. Appena saputo delle difficoltà della famiglia, è stata una delle istituzioni in “trincea” a far partire la chiamata alla solidarietà: la Scuola. Dalla Scuola alle istituzioni passando per i servizi sociali e soprattutto richiamando il senso di comunità della cittadina di Sala Consilina. Così è stato cercato un lavoro per uno dei due coniugi, si è provveduto a sostenere le prime esigenze dei bambini e della famiglia e permettere loro di affrontare le varie problematiche. Un aiuto iniziato qualche mese fa e che ha permesso – e sta permettendo – alla famiglia sudamericana di non sentirsi sola, di non diventare un entità “invisibile” ma parte di una comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *