Spari contro un panificio a Salerno, arrestato un sedicenne

Aveva preso parte alla sparatoria che lo scorso 12 dicembre aveva colpito il Panificio “Mulino Urbano” di Piazza Malta a Salerno, il 16enne, che era ancora a piede libero, è stato arrestato e condotto presso l’istituto penale per i minorenni. E’ quanto si apprende dal quotidiano “Il Mattino”. Il giovanissimo avrebbe partecipato alla sparatoria insieme al 26enne Roberto Bianco e nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Salerno hanno eseguito l’ordinanza retrittiva emessa dal Gip del tribunale dei Minori. I reati contetati vanno dal dal concorso formale in ricettazione, esplosione di colpi d’arma da fuoco un strada alla resistenza a pubblico ufficiale, inoltre al ragazzino viene imputato di aver portato fuori dalla propria abitazione, senza alcuna giustificazione, un coltello a farfalla che era stato rinvenuto a casa del Bianco. Come si legge sul quotidiano salernitano, il minorenne avrebbe esploso due colpi di arma da fuoco. Era inoltre nella Smart con il suo complice quando questi ha speronato l’auto d’istituto dei carabinieri per cercare di darsi alla fuga. Ancora incerto il movente dell’azione ma, man mano che proseguono le indagini, si profila l’ipotesi che dietro possano esserci motivi legati ad un avvertimento anche se i gestori del locale hanno sempre negato alcun contatto con il Bianco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *