Controlli antibracconaggio nel salernitano: scattano le sanzioni

 

 

Nuovi controlli finalizzati al contrasto del antibracconaggio ed al fenomeno dell’abbandono e della detenzione di animali d’affezione da personale del Nucleo Provinciale Guardie Zoofile Ambientali della Sezione di Salerno e dell’ENPA. L’operazione iniziata alle prime luci dell’alba ha interessato i territori di Eboli, Serre, Altavilla Silentina ed Albanella. Durante l’attività di vigilanza sono state controllate numerose persone trovate in esercizio di caccia, alcuni laghetti destinati alla caccia da appostamento fisso ma anche numerose aziende in cui erano presenti cani padronali detenuti in condizioni inidonee.

Exif_JPEG_420

Al termine dei controlli sono state contestate sanzioni per non aver annotato la giornata di caccia sul tesserino regionale, la mancata annotazione dell’avifauna abbattuta, la mancata raccolta dei bossoli, l’abbattimento di esemplari appartenenti a specie protette per il solo gusto di sparare ma, anche la detenzione di cani privi di micro chips. Numerose le prescrizioni dettate nei confronti di alcuni proprietari di cani che in caso di inottemperanza porteranno alla denuncia per il reato di maltrattamento animali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *