Archivio Atena: al via corso di formazione di fotorilievo in 3d dei beni culturali

 

Si è svolto nel weekend il percorso di formazione per gli operatori culturali del territorio dedicato alle nuove tecnologie fotografiche per il rilievo 3D e la valorizzazione del patrimonio culturale. Un corso di formazione avanzata di tre giorni programmato dal Comune di Atena in collaborazione con la Fondazione MidA, nell’ambito del Progetto Archivio Atena. 15 le persone che hanno seguito il corso. I partecipanti al corso dopo la formazione condurranno un laboratorio per la digitalizzazione del patrimonio materiale del centro storico aperto alla partecipazione gratuita di altri giovani cittadini. Il laboratorio si occuperà del rilievo fotografico e modellazione 3D del Santuario di San Ciro di Atena Lucana.

Il corso avanzato era diretto a chi aveva competenze nell’ambito della programmazione informatica e del rilievo fotografico e ha intenzione di avviare una collaborazione con Archivio Atena sui temi della formazione e del rilievo fotografico del patrimonio culturale. La didattica è stata erogata dall’Associazione Anemos, associazione costituita da archeologi con ampia esperienza nel settore della didattica e del rilievo, che propongono corsi di formazione altamente professionalizzanti nel campo delle nuove tecnologie applicate ai Beni Culturali. L’intervento di progetto è coordinato per l’attuazione dall’Amministrazione Comunale insieme al team di co-progettazione di Opera Paese Mo.O.D. Il corso tende ad implementare le tecniche e gli strumenti per la documentazione digitale 3D, volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppando un percorso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.

Intanto c’è ancora tempo per partecipare alle 3 Borse di ricerca finanziate dal progetto: 

Borsa di Censimento: è un’opportunità per i giovani di collaborare al progetto, presentando al momento della candidatura, un’idea di attività o di ricerca che riguarda il tema annuale per l’anno 2023. La proposta progettuale richiesta può essere sia una ricerca teorica (storica, archeologica, sociale, architettonica, ecc) che una proposta artistica che si affianca alle altre azioni di produzione creativa. Il bando è rivolto a giovani che vogliono fare un’esperienza che li impegnerà nel campo della grafica, della comunicazione, delle arti visive e performative, dell’allestimento di mostre, della digitalizzazione, della gestione di archivi e di dati. Il candidato alla “Borsa di Censimento” dal valore di 7000 mila euro dovrà possedere, al momento della candidatura, un’età inferiore ai 36 anni e una laurea di primo livello.

Borse di cittadinanza: Il bando è aperto a due giovani che per un anno collaboreranno al progetto Archivio Atena attraverso uno stage. I vincitori collaboreranno a tutte le attività di censimento del patrimonio, costruendo in base al Curriculum vitae e agli interessi dei candidati, il percorso da fare insieme. L’attività di ogni Borsa del valore di 4250 mila euro ciascuna, avrà una durata di mesi 12. Gli stage sono indirizzati ai cittadini in possesso almeno del titolo di diploma, con età inferiore ai 36 anni. La “Borsa di Cittadinanza” sarà assegnata dal Comitato Scientifico e almeno il 50% degli assegnatari dovrà essere donna.

Entrambi i Bandi scadono il 27 gennaio 2023. Info su https://archivioatena.com/bandi/

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *