Ferì il proprietario di una casa a Polla con un vaso: condanna definitiva per un ladro

Condannato a una pena definitiva di 2 anni e 8 mesi di reclusione e a una multa di 1.200 euro il cittadino albanese di 30 anni che nel 2020 aveva tentato, insieme ad un complice, di mettere a segno un furto in un’abitazione di Polla lungo un canale del fiume Tanagro. Il 30enne era entrato nella casa approfittando dell’assenza dei proprietari, ed insieme al complice aveva trovato la cassaforte. Tuttavia i proprietari erano in un’abitazione limitrofa e hanno sentito i rumori arrivare dalla casa e sono andati a controllare scoprendo in due. Uno dei due era riuscito a darsi alla fuga facendo perdere le sue tracce nei terreni limitrofi, invece l’altro ha prima iniziato a lanciare degli oggetti dal balcone ferendo in maniera lieve una persona dopo di che ha tentato la fuga lanciandosi dal balcone riportando delle ferite in seguito all’impatto con il suolo. In quel momento è stato fermato anche da diversi cittadini accorsi sul posto e poi arrestato dai carabinieri. La Corte di Cassazione ha confermato rendendola definitiva la condanna inflitta in primo grado e confermata in appello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *