Estorsioni e intestazioni fittizie di beni nel mondo dell’arte, arrestati

I Carabinieri del Nucleo Provinciale Investigativo del Comando Provinciale di Salerno ha eseguito una ordinanza di custodia carceraria, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno nei confronti di due soggetti accusati di estorsione tentata e consumata.

In particolare, i due prevenuti, per conto di un gallerista, indagato a piede libero e utilizzando il metodo mafioso, avrebbero preteso da due fratelli salernitani, mercanti d’arte, la somma di 20mila euro a titolo di risarcimento degli anticipi sulle provvigioni aziendali già corrisposti ad alcuni dipendenti del gallerista stesso e che, successivamente, erano stati assunti dalle vittime. Inoltre,  i due uomini avrebbero consumato una condotta estorsiva ai danni dello stesso gallerista, dal quale si sarebbero fatti consegnare quattro tele, per il valore complessivo di 20mila euro e un’autovettura e 15mila euro in contanti nonchè avrebbero realizzato una intestazione fittizia di beni, al fine di eludere misure di prevenzione patrimoniale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *