Il borgo antico della Città di Eboli torna ad ospitare “Lenzuola d’Arte”

Il borgo antico della Città di Eboli torna ad ospitare “Lenzuola d’Arte”, la collettiva artistica che dal 21 giugno al 21 settembre 2023 adornerà “da palazzo a palazzo” i vicoli del borgo ebolitano.
Colori, tecniche, installazioni: la seconda edizione della kermesse artistica organizzata e ideata dall’omonima e neonata associazione “Lenzuola d’Arte”, con Gerardo Bisogni ed Enrico Visconti, già nei primi numeri delle adesioni ad oggi pervenute ha tutte le carte in regola per confermarsi un grande appuntamento culturale ed artistico per Eboli e per la Piana del Sele, ma non solo.
Un evento artistico unico nel suo genere, che coniuga la tradizione mediterranea dei “panni stesi” con l’arte. L’ispirazione, infatti, nasce osservando come i panni stesi tra balconi, tipicamente in uso nei centri storici del sud Italia sono allegoricamente dei ponti verso l’altro, mani tese verso il prossimo, accoglienza e unione. Le opere saranno realizzate rigorosamente su lenzuoli singoli.
“Basta prendere un lenzuolo. Bianco, a righe, rosa, a pois. Scegliere tra i colori dei fiori e della primavera. O tra quelli del mare, del cielo, della terra e dell’acqua. Della natura. Sfogliare tra i sogni e mettere in ordine le idee. Usare le tecniche più originali o lasciare il segno con un semplice tratto. Riempire i vuoti e tratteggiare margini. Dare sfogo alla fantasia. Senza limiti. E realizzare la propria opera per Lenzuola d’Arte”, dicono Enrico Visconti e Gerardo Bisogni.

La seconda edizione di Lenzuola d’Arte ricalca il format della prima edizione e si prefigge di ampliare il percorso, coprendo gran parte delle strade principali del centro storico di Eboli con circa 200 postazioni, utilizzando anche le Lenzuola della prima edizione che spontaneamente gli artisti hanno lasciato in donazione.

L’evento gode del patrocinio del Comune di Eboli e di diversi Enti sovracomunali e del grande supporto, umano e professionale, della direzione del Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele.

“Lenzuola d’Arte è una grande installazione a cielo aperto, dove la pluralità dei contenuti e degli stili pittorici, valorizzano un ambiente già di suo ricco di storia e fascino, ponendosi in dialogo anche con doni e capricci atmosferici che, tra delicate luci mattutine e soffusi bagliori dell’imbrunire, tra brezze leggere e venti bizzosi, sapranno ulteriormente impreziosire questi atipici teleri, inventando inattese cromie e scolpendo forme nuove e sempre nascenti nel vento”.

 

La partecipazione è completamente gratuita. Il tema è libero.
Ma attenzione alle date che si avvicinano.
Il 25 aprile scade la domanda di partecipazione.
Il 25 maggio scade la data per la consegna delle opere.
Le opere dovranno essere realizzate rigorosamente su lenzuoli singoli, di qualunque colore, della misura di cm 150×290 (classica misura di un lenzuolo sopra singolo), lo sviluppo deve essere verticale avendo cura di lasciare uno spazio bianco in alto di 50 cm (per appenderle), quindi la superfice max da dipingere è di cm 240, e realizzare due Asole o occhielli alla piegatura dei 50 cm, sia a destra che a sinistra. Sono ammesse tutte le tecniche e stili (tenendo conto che le opere saranno esposte agli agenti atmosferici, usare materiale resistente alle intemperie, quali smalti, colori acrilici o ad olio).
Per ulteriori dettagli lenzuoladarte@libero.it
Gerardo Bisogni 379 1594593 – Enrico Visconti 347 8629167

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *