Morte di Dora Lagreca. L’avvocato della famiglia: “Chiarimenti sulla presunta colluttazione”

Nuovi dubbi sulla morte di Dora Lagreca sono stati avanzati dall’avvocato di famiglia nell’opposizione all’archiviazione. Si tratta della trentenne morta a Potenza dopo un volo dal quarto piano della palazzina dove era con il fidanzato, Antonio Capasso indagato per istigazione al suicidio, ma per tale accusa, appunto, è stata richiesta l’archiviazione. Il 18 maggio si discuterà della richiesta di archiviazione della Procura di Potenza alla quale si è già opposta la famiglia difesa dall’avvocato Renivaldo Lagreca. Tra i tanti dubbi sollevati dal legale – soprattutto in merito alle indagini della polizia giudiziaria. “I medici legali incaricati dalla Procura non escludono in nessuna parte una colluttazione precedente la caduta”. Nella richiesta di opposizione l’avvocato elenca una serie di lesioni su Dora: cutanee, viscerali, scheletriche ed ecchimosi. “Inoltre occorre ricordare la presenza di Dna maschile sotto le unghie di Dora, compresa l’unghia ritrovata sul pavimento dell’appartamento, è stato attribuito ad Antonio Capasso, tanto da stimare per certa una colluttazione che – stando a quanto scritto dall’avvocato Lagreca – avrebbe preceduto la caduta o esserne la causa”. Occorre anche aggiungere che Capasso durante l’interrogatorio. avvenuto in seguito alle prime dichiarazioni rese alla polizia giudiziaria, ha ricordato di aver ricevuto uno schiaffo da parte di Dora e in quell’occasione potrebbe aver perso l’unghia. Nel racconto del trentenne potentino l’episodio risale poco dopo l’arrivo in appartamento quando i due litigavano per motivi di gelosia nei confronti di un’amica dello stesso Capasso. Quindi ben lontano come distanza temporale dal volo di Dora. Sempre nell’interrogatorio e in tutte le dichiarazioni, giova rammendare, Capasso ha riferito che la sua fidanza si è lanciata dal terrazzino dopo aver aperto la porta finestra mentre lui era seduto e si stava togliendo le scarpe. Stasera dovrebbe parlarne la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *