Ad Auletta parte Il Festival del carciofo bianco. Taglio del nastro il 28 aprile

Dal 28 aprile al primo maggio ad Auletta si svolgerà l’undicesima edizione di Bianco Tanagro, una fiera per promuovere un prodotto dalle grandi qualità organolettiche che, ormai, caratterizza i borghi della Valle del Tanagro: Il Festival del carciofo bianco, questa festività è nata da un’idea della Pro Loco di Auletta, presieduta da Giuseppe Lupo, animatore instancabile delle comunità rurali e dei prodotti tipici.

La feste torna dopo due anni di “lockdown” per la pandemia, e i visitatori potranno godere della cucina autentica del territorio cilentano, valdianese e tanagrino, ma anche di vivere un evento con tutte le considerazioni possibili per essere di basso impatto, in nome della sostenibilità ambientale (family bag per portare a casa ciò che non si è riusciti a finire di mangiare e l’ utilizzo di stoviglie biodegradabili).

Una quarantina di piatti che ti faranno godere

Nel menù di Bianco Tanagro, che sarà possibile degustare a pranzo tutte le sere del festival, si troveranno più di quaranta pietanze a base di carciofo bianco e le tipicità locali; ma anche specialità della zona partendo dalla sfogliatella al tortino, passando per il caciocavallo impiccato, anche la pasta al carciofo bianco al risotto, senza tralasciare il carciofo ripieno, il carciofo con la carne di maiale, il carpaccio e i carciofi fritti.

Il tutto preparato direttamente dai produttori locali di carciofo bianco del Tanagro che descrivono il suo prodotto come un trionfo culinario, accompagnato da fragole fresche, crespelle, gelati e crostate. Non mancheranno nemmeno buon vino e birra.

Auletta ed il suo carciofo

Da venerdì 28 aprile a lunedì primo maggio il borgo di Auletta proporrà un centro storico in continua festa, dalle 10 del mattino a tarda sera: menù dedicati al carciofo bianco a pranzo e a cena, mercatini di tipici e artigianali curati da Gusto Italia, il Bianco Festival con tanti artisti di strada itineranti, gruppi folk e musicali, presentazioni di libri e numerose attività culturali collaterali, tra cui l’appuntamento con la sfilata di moda al Castello marchesale. Non mancherà nemmeno il Teatro nazionale dei burattini di Mauro Apicella. Attesa per l’evento teatrale della Compagnia Artificio.

Parteciperanno in questo evento istituzionali e religiose, all’interno del Complesso Monumentale dello Jesus, si rinnova l’appuntamento con i salotti culinari e culturali condotti dalla giornalista gastronomica Antonella Petitti. Qui passeranno i maestri pasticcieri Domenico e Antonio Manfredi della Pasticceria Elia di Teggiano, il giornalista Enzo Landolfi, il giornalista Rino Genovese, lo chef Gianluca Petrosino, lo scrittore Mimmo Toscano, il pizzaiolo Christian Santomauro e la giornalista Sara Manisera, oltre ai rappresentanti delle istituzioni locali e di Confagricoltura.

Venerdì, alle ore 19:30, sarà consegnato ufficialmente l’ottavo Carciofo d’Oro al conduttore RAI Giuseppe Calabrese, attento sostenitore delle piccole produzioni di eccellenza italiane. Sabato 29 aprile, alle ore 14.

Tra le iniziative messe in campo dalla Pro Loco vi è la possibilità di visitare le Grotte di Pertosa Auletta con uno sconto del 50%, unendo così il gusto e le tradizioni alla lunga storia del territorio.

Marivic Merola

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *