Tagli alle ambulanze rianimative ad Agropoli, Tommasetti: “Ennesima brutta notizia”

I tagli alle ambulanze rianimative dell’ospedale di Agropoli stanno causando non poca preoccupazione tra i cittadini e non solo.  Ad esporsi in maniera diretta c’è anche il consigliere regionale della Campania della Lega, Aurelio Tommasetti che esprime tutta la sua preoccupazione per i rischi legati al venir meno di uno strumento essenziale per un presidio ospedaliero come quello agropolese.  “La perdita dell’ambulanza rianimativa è l’ennesima brutta notizia per l’ospedale di Agropoli e la Sanità dell’intero comprensorio cilentano”, sottolinea Tommasetti.

Infatti, nonostante ad Agropoli saranno disponibili tre mezzi di soccorso, a partire dal primo luglio nessuno di essi avrà un rianimatore a bordo. Il depotenziamento del presidio avviene, come osserva il consigliere regionale, nel periodo meno opportuno: “A breve le mete cilentane saranno prese d’assalto dai turisti e con essi, verosimilmente, aumenteranno le persone bisognose di assistenza, complice l’incremento dei malori e degli incidenti stradali”.  Il tutto si verifica in un sistema sanitario già in difficoltà: “Le cronache locali raccontano sempre più spesso di pazienti costretti a vere e proprie odissee tra ospedali che possono rivelarsi fatali. È l’effetto di scelte come questa che vanno in senso contrario rispetto alle esigenze della popolazione”.

Ylenia Trotta

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …..tagli alla sanità, alla istruzione, azzeramento dello stato sociale, riforme come la giustizia ad uso dei corrotti e corruttori ecc.ecc…..questo è quello che si rischia a votare i fascisti ed a farsi imbonire dal visetto accattivante di una signora fascista nostalgica di zio benito ed alleata con la feccia leghista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *