Archeologia: scoperta una tomba a camera dipinta nella necropoli di Potecagnano

Sorprese dalla necropoli di Pontecagnano. In un settore di recente sviluppo urbanistico è venuta alla luce una tomba a camera dipinta. Lo rende noto in un comunicato stampa  la Dottoressa Raffaella Bonaudo, soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le provincie di Salerno e Avellino. L’architettura della tomba in blocchi di travertino e con copertura a doppio spiovente è di particolare rilievo. Alla tomba si accedeva attraverso una scalinata ripida realizzata nel banco di travertino. La parete di fondo presenta una scena di ritorno del guerriero. Sulle pareti laterali sono presenti festoni e melagrane. Eccezionalmente  dipinta anche la porta di accesso alla tomba. Il defunto non aveva altri elementi di corredo ma indossava una coroncina in lamina d’oro della quale si conservano alcuni frammenti. La cronologia al momento è affidata ai soli confronti iconografici che proiettano il defunto tra le élites italiche della fine  del IV sec. a.C. Tra più di diecimila tombe ritrovate quest’ultima è parte di un campione ridottissimo di sepolture dipinte.

Ylenia Trotta 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *