Covid al “Ruggi” di Salerno, arriva l’appello di Nursind: “Situazione preoccupante”

L’Azienda ospedaliera universitaria Ruggi di Salerno è al centro di una crescente emergenza Covid, con un aumento costante di pazienti che cercano cure. La situazione è diventata così critica che i rappresentanti sindacali della Nursind di Salerno (sindacato degli infermieri), stanno lanciando un appello urgente per richiedere misure immediate.

“La situazione è particolarmente preoccupante, considerando che ci stiamo avvicinando all’inizio del nuovo anno scolastico e all’arrivo delle stagioni autunnali e invernali, che potrebbero comportare un ulteriore aumento dei casi”, dichiara Biagio Tomasco, segretario generale del Nursind Salerno.

Si esprime anche Domenico Cristiano, delegato Rsu e coordinatore del Nursind Salerno per l’area Ruggi: “Chiediamo alla direzione strategica di rivalutare con urgenza la riorganizzazione dell’offerta sanitaria, che ha portato alla rimodulazione dei posti letto dedicati ai pazienti Covid. Attualmente, ci troviamo in una situazione critica con soli quattro posti letto dedicati al Covid, il che mette a rischio la qualità dell’assistenza che possiamo offrire”.

I rappresentanti del Nursind Salerno evidenziano dei possibili scenari: stazionare i pazienti affetti da Covid nelle stanze di isolamento del pronto soccorso, che è già affetto da troppo affollamento, o ricoverarli in reparti di degenza non strutturati per malattie infettive trasmissibili per via aerea. Entrambe le opzioni sono problematiche e possono mettere a rischio la sicurezza dei pazienti e degli operatori.
“Voglio sottolineare l’importanza di trovare soluzioni immediate a questa situazione critica,” ha aggiunto Tomasco. “I nostri operatori sanitari sono al fronte da oltre due anni, affrontando rischi personali e sacrifici enormi per curare i pazienti affetti dal Covid.”

L’appello è rivolto alla direzione ospedaliera e alle autorità regionali, affinché agiscano con determinazione per garantire che l’ospedale abbia le risorse necessarie per gestire questa situazione di emergenza. La salute dei pazienti e degli operatori è in gioco, e il Nursind Salerno chiede misure immediate per salvaguardare la loro sicurezza.

Elena Chirichella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *