Il salernitano Pietro Rossini sarà sacerdote nella famiglia dei missionari Saveriani. E’ il primo italiano dopo 13 anni

Nell’ambito dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, un evento di straordinaria importanza si prepara a suscitare gioia e commozione tra i fedeli. Il prossimo 16 settembre, alle ore 17.30, avrà luogo l’ordinazione presbiteriale del diacono Padre Pietro Rossini, il quale si unirà alla nobile famiglia dei Missionari Saveriani. Questo avvenimento assume particolare rilevanza poiché Padre Pietro, originario di Salerno, è l’unico nuovo Missionario Saveriano italiano ad essere stato ordinato negli ultimi 13 anni.

A condividere la sua gratitudine e la sua benedizione per questa speciale ordinazione è stato l’Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, Sua Eccellenza Monsignor Andrea Bellandi, il quale ha affermato: “La prossima ordinazione sacerdotale di Pietro Rossini, diacono missionario Saveriano, onora la nostra Chiesa, in quanto egli è originario della comunità di San Giovanni in Pastorano ed è lì che è cresciuto come credente e ha maturato la sua scelta vocazionale, frutto anche dell’animazione missionaria dei Padri Saveriani di Salerno.

Padre Pietro ha voluto condividere la sua storia con la comunità diocesana, rivelando: “Intorno ai 13-14 anni avevo il desiderio di diventare sacerdote. Collaboravo con la mia parrocchia, Santi Felice e Giovanni Battista in Pastorano, e mi venne affidato un gruppo per la catechesi dall’allora parroco, don Giacomo, dopo quell’esperienza fui accompagnato in seminario, da dove, tuttavia, andai via poco dopo, in quanto mi resi conto che non era il posto giusto per me. Dopo 3 mesi, presi parte ad un campo missionario nella mia parrocchia e lì incontrai Padre Alessandro Brai e altri Missionari Saveriani, capii subito che era quello il percorso di vita che sentivo mio”.

Dopo aver completato gli studi in Filosofia e aver svolto esperienze di volontariato con i pazienti affetti da Aids ad Ancona, Padre Pietro ha trascorso un anno in Messico per il Noviziato e il Voto di Missione, prima di dedicarsi allo studio della Teologia a Parma, in compagnia di altri fratelli provenienti da diverse parti del mondo. Nel 2019, ha intrapreso un percorso accademico a Boston, ottenendo un master in giornalismo, entrando a far parte dei sei Saveriani del “media team” MissioNet, incaricati di diffondere la vita missionaria attraverso i mezzi di comunicazione, compresi i social media.

Giuseppe Giardullo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *