E’ morto il regista, sceneggiatore e produttore Felice Farina: il padre era di Sala Consilina

E’ deceduto il regista, sceneggiatore e produttore Felice Farina. Era nato a Roma, ma conosceva bene il Vallo di Diano ed in particolare Sala Consilina. Suo padre Angelo, ufficiale medico dell’Esercito, infatti, era originario della cittadina valdianese.

Farina è deceduto a Roma, all’età di 69 anni. Tra i film per cui viene ricordato ci sono  “Sembra morto ma è solo svenuto” del 1986 scritto in collaborazione con Gianni Di Gregorio e Sergio Castellitto, “Affetti speciali”, del 1987, e soprattutto “Condominio”, del 1991 con Ciccio Ingrassia.

La sua carriera è cominciata come attore di teatro. Per poi dedicarsi anche, tra le altre cose, alla fotografia, sceneggiatura, coreografie, ed infine alla regia.

Nel corso della carriera Farina firma anche documentari, diversi andati in onda su ‘Geo’ su Rai 3, e produzioni cinematografiche. Il suo esordio al cinema è con ‘Sembra morto… ma è solo svenuto’ nel 1986. Tra i suoi ultimi lavori, c’è ‘Patria’ del 2014: pellicola che vede tra i protagonisti gli attori Francesco Pannofino e Carlo Giuseppe Gabardini e che fu presentata al Festival di Venezia.

Torna al cinema con i thriller Senza freni (2003) e La fisica dell’acqua, con Claudio Amendola e Paola Cortellesi, girato nel 2007 e uscito nel 2010 tra mille difficoltà. Il suo ultimo credito cinematografico risale al 2018, quando realizza il documentario sulla scienza Conversazioni Atomiche, che gli vale una menzione speciale ai Nastri d’Argento.

Produttore indipendente e sperimentale con la Ninafilm, Farina è stato tra primi in Italia a scegliere l’editing digitale, quando nel 1995 monta Bidoni con l’allora nascente piattaforma Avid. Ha supervisionato e collaborato alla realizzazione degli effetti speciali nei suoi ultimi lavori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *