La Polizia di Stato di Potenza ricorda l’Assistente Rosa caduto in servizio

A 34 anni dalla scomparsa, si è tenuta questa mattina in Questura a Potenza, la cerimonia in memoria dell’Assistente della Polizia di Stato Giambattista Rosa Vittima del Dovere.


Alla presenza dei familiari del Caduto,  del Prefetto di Potenza, del Vice Sindaco del capoluogo potentino, del Sindaco di Avigliano, nel cui cimitero “riposa” Giambattista,  e dei Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Questore di Potenza ha deposto durante la commemorazione la corona di alloro inviata dal Capo della Polizia Direttore Generale della P.S. per la ricorrenza, e ha poi ricordato la figura del poliziotto che, il 19 gennaio 1989,  componente di un equipaggio della Volante, durante un servizio di controllo del territorio, rimase coinvolto in un incidente stradale, morendo otto mesi dopo, a causa delle gravissime ferite riportate.

“Lasciava – come ha evidenziato il Questore – tre figli in tenera età, Domenico, Rosario e Claudio, due dei quali, seguendo l’esempio del padre sono entrati nella Polizia di Stato. Il ricordo del suo sacrificio e della sua abnegazione al servizio – ha continuato il Questore – deve essere anche occasione per rafforzare quel senso di appartenenza che vive in ognuno di noi”.

 

 

 

Emanuela Collazzo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *