Scoperta una necropoli romana a Battipaglia: un tesoro archeologico nel cuore della città

Durante i lavori del Consorzio ASIS per migliorare la rete idrica in via Belvedere di Battipaglia, è stata scoperta una necropoli di notevole importanza di epoca romana.

Nel cuore del centro urbano, è stato ritrovato un eccezionale sarcofago in marmo greco con coperchio, probabilmente risalente al III secolo d.C. Il sarcofago presenta decorazioni solo su uno dei lati lunghi, con scanalature ondulate verticali e un tondo centrale con un campo rettangolare sottostante. In genere, il tondo ospitava il ritratto del defunto e il campo l’iscrizione dedicatoria, ma in questo caso mancano entrambi e sono visibili segni di lavorazione incompleta o di riutilizzo.

Successivamente, i defunti sono stati sepolti in tombe situate accanto al sarcofago, realizzate principalmente con tegole e, in un caso, in un’anfora. Dalle tombe sono stati recuperati frammenti di oggetti in bronzo, gioielli femminili e elementi relativi a oggetti deperibili.

Purtroppo, la necropoli e l’intero contesto sono stati danneggiati dalla messa in opera indiscriminata di precedenti sottoservizi , il che ha permesso solo una parziale indagine delle tombe. Inoltre, la necropoli sembrerebbe essere molto più estesa, estendendosi anche sotto l’attuale strada SS18 e nella piazzola della stazione di servizio Q8, dove non è stato possibile condurre ulteriori ricerche.

Il Soprintendente Raffaella Bonaudo ha dichiarato che si tratta certamente di una necropoli di grande importanza, con recinti e monumenti funerari situati lungo un antico percorso stradale significativo. Questa scoperta apre nuove prospettive per la ricerca sulla storia dell’organizzazione territoriale dell’attuale città di Battipaglia e solleva domande sulla possibile esistenza di un centro strutturato a cui il cimitero era collegato.

Giuseppe Giardullo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *