Scoperta a Napoli la “Tomba del Cerbero” in perfetto stato dopo 2mila anni

Una nuova ed entusiasmante scoperta sta interessando in questi giorni gli appassionati di archeologia. E’ stata scoperta, infatti, nel comune napoletano di Giugliano, una nuova tomba a camera di epoca romana. Il ritrovamento è avvenuto in un terreno agricolo durante i lavori di adeguamento della rete idrica dell’area Flegreo Domitiana. Il mausoleo risale all’epoca ellenistica e risulta  particolarmente apprezzato visto il suo stato di conservazione. La tomba, infatti, è perfettamente intatta nonostante abbia più di 2mila anni.

Gli esperti l’hanno denominata “la Tomba del Cerbero” per via della presenza del mitologico cane a tre teste raffigurato dagli affreschi romani dai colori ancora estremamente vividi.  Ma non solo affreschi. Gli archeologi hanno rinvenuto anche altri reperti di grande valore storico, fra cui tre tradizionali lettini usati dai romani, un ara con vasi per libagioni e corpi deposti sui letti funebri, accompagnati da un ricco corredo. Ad esprimere entusiasmo in merito a questa scoperta è stato anche Mariano Nuzzo, soprintendente ABAP per l’area metropolitana di Napoli che ha definito una simile scoperta un emozione e un privilegio indescrivibile.

 

Ylenia Trotta 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *