Stuprarono una ragazza 19enne dopo una serata in discoteca. Condannati a 10 anni coppia salernitana

Dopo tre ore di camera di consiglio, è arrivata la condanna per i due fidanzati salernitani accusati di aver stuprato una ragazza di 19 anni, il 31 agosto dello scorso anno.

La coppia, infatti, è accusata di violenza sessuale nei confronti di una loro collega e amica. Ma secondo la Procura, non avrebbero avuto le stesse responsabilità. Lo stupro è stato materialmente commesso dal 35enne già noto alle autorità per aver commesso rapine, furti e maltrattamenti in famiglia, mentre la ragazza avrebbe partecipato “moralmente” al reato.

Nei particolari i ragazzi dopo aver trascorso una serata in discoteca, riportano la vittima a casa della 22enne, e una volta in camera da letto, il ragazzo avrebbe abusato di lei, mentre la fidanzata esprimeva il suo consenso alle richieste sessuali dell’uomo nei confronti della giovane vittima, la quale si trovava anche sotto effetto di alcolici.

Dunque la pena imposta alla coppia è di 10 anni. I giudici della sezione penale, infatti, hanno condannato a 6 anni di reclusione, il 35enne che lo scorso gennaio, a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare è finito dietro le sbarre, mentre alla 22enne sono stati imposti 4 anni di arresti domiciliari.

L’esito della condanna, con il giudizio abbreviato condizionato ha concesso lo sconto di un terzo della pena, il pm infatti all’esito della sua requisitoria aveva chiesto di condannare a 8 anni e 10 mesi il ragazzo e 5 anni e 4 mesi la ragazza.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *