Dalla Basilicata ad Assisi: 500 chilometri a piedi per benedire il suo cavallo cieco

Dalla Basilicata ha percorso 500 chilometri a piedi, con il suo cavallo, per arrivare ad Assisi e pregare San Francesco, protettore degli animali e avere una benedizione speciale per Jay, il suo amico destriero affetto da cecità.
Una storia che vede protagonista un ragazzo di 23 anni, Cono La Veglia, partito il 23 settembre scorso da Lagonegro, e percorrendo 500 chilometri a piedi, nel pomeriggio di domenica è arrivato davanti alla Basilica di San Francesco, insieme al suo amato cavallo, che lo ha seguito in questa avventura.
A raccontare la storia del giovane e del suo amato cavallo è “Visit Assisi”, pagina social ufficiale del settore turismo del Comune umbro. Portando “sulla tomba di Francesco anche le speranze e le preghiere della gente che ha incontrato lungo il percorso fino ad Assisi” si legge sulla pagina social.
Il viaggio di Cono La Veglia è stato un viaggio spirituale molto intenso, attraversando sempre a piedi, accanto a Jay, diverse regioni italiane, con ripari di fortuna. Una volta ad Assisi ha fatto benedire il suo cavallo di 14 anni, affetto da glaucoma.
Ad accoglierlo, oltre ai frati del Sacro Convento, anche la sindaca di Assisi, Stefania Proietti, mentre a sorpresa, da Lagonegro è arrivata anche la sua famiglia.
Per Cono e per Jay anche il “Testimonium”, documento rilasciato dalla “Statio peregrinorum San Francesco Assisi”, che certifica l’avvenuto pellegrinaggio.

Paola Romano

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. costa sergio ha detto:

    BELLISSIMO…SE SOLO SI AVESSE PIU RISPETTO PER GLI ANIMALI PERCHE’ I VERI “ANIMALI” SONO ALTRI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *